Foto Home: Roberto Sauli
  • 19/01/2018 La distribuzione degli anfibi su WebGIS

    Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi ha attivato un nuovo strumento (WebGIS) che permette di accedere in modo semplice e diretto ad una serie di mappe informative su tutti gli aspetti che riguardano l'area protetta: dalla natura alla storia, alla cultura fino alla gestione del territorio. L'obiettivo del WebGIS è quello di condividere le informazioni, frutto delle ricerche e delle indagini realizzate sul territorio, per favorire la conoscenza dell'area protetta, stimolare i visitatori ad una visita consapevole e informarli sulla biodiversità e la storia che è possibile incontrare lungo i sentieri del Parco.

    Lo strumento è frutto del lavoro svolto nel corso del 2017 nell’ambito della Borsa di Studio intitolata a Pietro Zangheri. Nuove mappe e contenuti verranno pubblicati periodicamente in modo da sviluppare sempre più la piattaforma e mantenerla sempre aggiornata.

    Consulta le mappe della distribuzione degli anfibi presenti all'interno del Parco a questo link.

  • 15/01/2018 LIFE WetFlyAmphibia su Plant Sociology

    Plant Sociology è una rivista internazionale curata dalla Società Italiana di Scienza della Vegetazione (ex Società Italiana di Fitosociologia). Pubblica articoli di ricerca originali su tutti gli aspetti della fitosociologia, dalla comunità al livello del paesaggio. Il volume uscito lo scorso Dicembre contiene un articolo riguardante l'azione C3 "Produzione del materiale vegetativo per il ripristino vegetazionale del habitat 6430 nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi", che è consultabile a questo link.
  • 10/01/2018 Turno di volontariato sugli Anfibi

    Collabora con LIFE WETFLYAMPHIBIA ed iscriviti al primo turno di volontariato del 2018 dedicato agli anfibi, programmato per il 26-28 gennaio: i volontari, dopo un'iniziale formazione con l'esperto, lavoreranno all'ampliamento e salvaguardia degli habitat delle specie target.

    Per maggiori informazioni sulle modalità di iscrizione visita il sito del Parco Nazionale a questo link.

  • 27/11/2017 Incontro con allevatori di Pratovecchio Stia

    Si è tenuto giovedì 23 Novembre 2017 presso la sede del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi l'incontro tra LIFE WetFlyAmphibia e gli allevatori e le aziende agricole del Comune di Pratovecchio Stia. E' stato molto interessante vedere l'interesse che gli interventi del progetto hanno suscitato sulle persone presenti e soprattutto ci hanno fatto piacere i ricordi degli allevatori riguardo alla "rana delle pozze" che cantava al tramonto (così chiamavano l'Ululone) e che già da diversi anni non era più stata avvistata. L'Ululone appenninico risulta infatti scomparso da circa 10 anni nelle Foreste Casentinesi.
    Gli allevatori ci hanno inoltre segnalato la presenza di sorgenti, pozze e abbeveratoi nelle aree di pascolo, rendendosi disponibili ad accompagnarci a fare dei sopralluoghi per valutare la possibilità di estendere gli interventi di conservazione del LIFE anche nei loro terreni.

  • 22/11/2017 WetFlyAmphibia con LIFE Slovenija

    Lo scorso 9 Novembre Life WetFlyAmphibia è stato ospite del workshop organizzato da LIFE Slovenija che ha avuto lo scopo di illustrare ai tecnici e gestori delle aree protette della Slovenia come si gestisce un progetto LIFE. Per noi è stato un onore ricevere l'invito a portare la nostra esperienza come esempio concreto di utilizzo degli strumenti finanziari europei per realizzare progetti di conservazione della natura all'interno di un Parco Nazionale.

    Per conoscere il LIFE Slovenija visitare il sito www.lifeslovenija.si

  • 21/11/2017 Incontro con gli agricoltori e gli allevatori

    Si terrà giovedì 23 novembre 2017 alle ore 17.00 a Pratovecchio (AR) presso la sede del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna l'incontro con gli allevatori e gli agricoltori di Pratovecchio Stia. L'incontro rientra nell'azione E6 "Progetto di sensibilizzazione" che prevede di informare i portatori di interesse in merito agli obiettivi, alle attività del progetto LIFE e alle buone pratiche che anche le aziende agricole possono mettere in atto per favorire la conservazione degli anfibi.

  • 14/11/2017 LIFE WFA insieme ai bambini di Forlimpopoli

    In occasione della mostra fotografica "La Romagna di Pietro Zangheri", organizzata dall'Istituto scolastico comprensivo "E. Rosetti" e che si è svolta a Forlimpopoli (FC) dal 6 al 10 novembre 2017, LIFE WETFLYAMPHIBIA ha incontrato i bambini delle classi 3°B, 1°C, 3°C e 5°C. E' stato allestito un laboratorio didattico nei locali della ex palestrina Don Milani, per parlare di anfibi e far conoscere ai bambini le attività del nostro progetto.

  • 03/11/2017 LIFE WFA al seminario sulla trota mediterranea

    LIFE WetFlyAmphibia sarà presente al seminario "La tutela della trota mediterranea: iniziative e proposte per una corretta politica di gestione dei corsi d’acquea e delle specie
    ittiche invasive" organizzato dal parco nazionale delle Foreste Casentinesi, che si terrà presso il centro visita di Premilcuore il 16 novembre 2017, con un intervento dal titolo “Ripopolamenti ittici e conservazione di anfibi nel Parco: il progetto Life WetFlyAmphibia".
     
    Scarica qui il programma dell'evento.
     
  • 27/10/2017 Collabora con noi. Disponibili i questionari on line

    IL progetto europeo LIFE WetFlyAmphibia ha tra i suoi obiettivi anche il monitoraggio dei servizi offerti ai turisti/escursionisti, alle comunità locali e agli operatori del settore agro-pastorale, con riferimento sia alle azioni realizzate, sia all’area protetta all’interno della quale il progetto stesso si svolge. Per contribuire alla raccolta di questi dati e per migliorare i servizi offerti sono stati creati dei questionari rivolti ai portatori di interesse.

    I questionari sono a libero accesso e sono disponibili nella sezione Contatti - Collabora con noi

  • 18/10/2017 Interventi nel versante toscano del Parco

    Nel versante toscano del Parco sono già stati realizzati tra il 2016 ed il 2017 alcuni degli interventi previsti dal progetto LIFE WETFLYAMPHIBIA per la conservazione degli anfibi. Nel video di seguito proposto sono riportati i seguenti interventi:

    • Rifugio il Lago: ricostituzione di un’area umida con taglio della vegetazione arborea e ripristino della sorgente per l’alimentazione dello stagno

    • Rifugio il Lago: realizzazione di un fontanile e di una pozza. L’area costituisce uno dei cinque siti di ripopolamento dell’ululone appenninico

    • Podere Stradelli: realizzazione di un fontanile e di 4 pozze. L’area costituisce uno dei 5 siti di ripopolamento dell’ululone appenninico

    • Metaleto Camaldoli: taglio di conifere ombreggianti e ripristino di 5 pozze nello stagno interrato. L’area costituisce uno dei 5 siti di ripopolamento dell’ululone appenninico

    • Eremo di Camaldoli: taglio di conifere ombreggianti e ripristino di due pozze nello stagno interrato

     

    La progettazione e la direzione lavori è stata seguita da DREAM. Gli interventi al Rifugio il Lago e Stradelli sono stati realizzati dall'Unione dei Comuni Montani del Casentino, mentre quelli a Camaldoli e all'Eremo dai Carabinieri Forestali sez. Biodiversità di Pratovecchio.

     

     

     

     

  • 10/10/2017 Ripristino delle pozze a Pian d'Astura

    Proseguono gli interventi all'interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna per il ripristino dei siti riproduttivi degli anfibi. Un caloroso ringraziamente ai Volontari del Parco Nazionale Foreste Casentinesi che ci hanno aiutato ad ingrandire delle pozze ormai quasi scomparse nei pressi di Pian d'Astura, che costituiscono importantissimi siti riproduttivi per l'Ululone appenninico.

  • 25/09/2017 Intervento di ripristino a Rifugio Il Lago

    Sono iniziati i lavori di ripristino de Il Lago, un'area umida esistente nei pressi dell'omonimo rifugio lungo la strada che porta a Vitareta. Lo stagno rappresenta un ambiente idoneo per la conservazione dell'Ululone e del Tritone crestato, purtroppo negli anni il livello dell'acqua e le dimensioni dello stagno si sono notevolmente ridotti, tanto che ad oggi si osserva solo una grande pozza. L'intervento in atto consiste in operazioni per aumentare il livello nella depressione e per permettere anche un allungamento del tempo di presenza dell'acqua. Inoltre, poichè l'ululone necessita di ambienti soleggiati, è necessario procedere al taglio delle piante arboree che ombreggiano l'area.

Video

Foto Gallery

  • Euplagia quadripunctaria. Foto Fracesco Lemma

    Euplagia quadripunctaria. Foto Fracesco Lemma

  • Foto Francesco Lemma2

    Foto Francesco Lemma2

  • Triturus carnifex. Foto Giovanni Cappelli

    Triturus carnifex. Foto Giovanni Cappelli

  • Euplagia quadripunctaria

    Euplagia quadripunctaria

  • Salamandrina perspicillata 2. Foto Francesco Lemma

    Salamandrina perspicillata 2. Foto Francesco Lemma

  • Bombina pachypus. Foto Francesco Lemma

    Bombina pachypus. Foto Francesco Lemma

  • Foto Roberto Sauli

    Foto Roberto Sauli

  • Salamandrina perspicillata 3. Foto Francesco Lemma

    Salamandrina perspicillata 3. Foto Francesco Lemma

  • Bombina pachypus 2. Foto Roberto Sauli

    Bombina pachypus 2. Foto Roberto Sauli

  • Bombina pachypus 3. Foto Francesco Lemma

    Bombina pachypus 3. Foto Francesco Lemma

  • Gorga nera. Foto Roberto Sauli

    Gorga nera. Foto Roberto Sauli

  • Salamandrina perspicillata 6. Foto Francesco Lemma

    Salamandrina perspicillata 6. Foto Francesco Lemma

  • Triturus carnifex. Foto Roberto Sauli

    Triturus carnifex. Foto Roberto Sauli

  • Euplagia quadripunctaria2

    Euplagia quadripunctaria2

  • Foto Francesco Lemma4

    Foto Francesco Lemma4

  • Salamandrina perspicillata 7. Foto Francesco Lemma

    Salamandrina perspicillata 7. Foto Francesco Lemma

  • Bombina pachypus. Foto Roberto Sauli

    Bombina pachypus. Foto Roberto Sauli

  • Bombina pachypus 2. Foto Francesco Lemma

    Bombina pachypus 2. Foto Francesco Lemma

  • Salamandrina perspicillata. Foto Francesco Lemma

    Salamandrina perspicillata. Foto Francesco Lemma

  • Salamandrina perspicillata 4. Foto Francesco Lemma

    Salamandrina perspicillata 4. Foto Francesco Lemma

  • Gorga Nera 3. Foto Roberto Sauli

    Gorga Nera 3. Foto Roberto Sauli

  • Foto Francesco Lemma

    Foto Francesco Lemma

  • Foto Francesco Lemma3

    Foto Francesco Lemma3

  • Salamandrina perspicillata 5. Foto Francesco Lemma

    Salamandrina perspicillata 5. Foto Francesco Lemma

  • Salamandrina perspicillata 8. Foto Francesco Lemma

    Salamandrina perspicillata 8. Foto Francesco Lemma

  • Euplagia quadripunctaria3

    Euplagia quadripunctaria3

  • Gorga Nera 2. Foto Roberto Sauli

    Gorga Nera 2. Foto Roberto Sauli

  • Salamandrina perspicillata. Foto Roberto Sauli

    Salamandrina perspicillata. Foto Roberto Sauli

  • Euplagia quadripunctaria. Foto Fracesco Lemma
  • Foto Francesco Lemma2
  • Triturus carnifex. Foto Giovanni Cappelli
  • Euplagia quadripunctaria
  • Salamandrina perspicillata 2. Foto Francesco Lemma
  • Bombina pachypus. Foto Francesco Lemma
  • Foto Roberto Sauli
  • Salamandrina perspicillata 3. Foto Francesco Lemma
  • Bombina pachypus 2. Foto Roberto Sauli
  • Bombina pachypus 3. Foto Francesco Lemma
  • Gorga nera. Foto Roberto Sauli
  • Salamandrina perspicillata 6. Foto Francesco Lemma
  • Triturus carnifex. Foto Roberto Sauli
  • Euplagia quadripunctaria2
  • Foto Francesco Lemma4
  • Salamandrina perspicillata 7. Foto Francesco Lemma
  • Bombina pachypus. Foto Roberto Sauli
  • Bombina pachypus 2. Foto Francesco Lemma
  • Salamandrina perspicillata. Foto Francesco Lemma
  • Salamandrina perspicillata 4. Foto Francesco Lemma
  • Gorga Nera 3. Foto Roberto Sauli
  • Foto Francesco Lemma
  • Foto Francesco Lemma3
  • Salamandrina perspicillata 5. Foto Francesco Lemma
  • Salamandrina perspicillata 8. Foto Francesco Lemma
  • Euplagia quadripunctaria3
  • Gorga Nera 2. Foto Roberto Sauli
  • Salamandrina perspicillata. Foto Roberto Sauli
Back to top